RSS

La via del Suono: Om – Aum

Condividi

aum16

Tutti hanno visto e sentito pronunciare OM e AUM: in un filmato sull’India, in occasioni di meditazioni e preghiere interreligiose, qualcuno pensa sia la preghiera degli Orientali…
OM, secondo la Mandukya Upanishad, è formato da tre modi di essere (stati della persona) che si rispecchiano nelle lettere AUM.
Ricordiamo che O è il dittongo di AU per cui è possibile trovare in alcuni scritti OM ed in altri AUM per indicare il suono generatore o vibrazione cosmica.
Voler parlare della OM è come voler parlare dell’Universo, è un argomento senza fine.
La OM è antica come l’uomo?
OM è la traduzione, in linguaggio umano, dell’Energia che permea il creato.

Sri Vemu Mukunda insegna che il suono originario (cosmico) si manifesta in tre punti del corpo: l’ombelico, il cuore ed il punto tra le sopracciglia (occhio spirituale).
Ognuna di queste manifestazioni vibratorie è collegata a una manifestazione: l’ombelico a Brahma, l’energia creatrice; il cuore a Vishnu, l’energia conservatrice; l’occhio spirituale a Shiva, l’energia distruttrice che permette la rinascita a una nuova vita.
Le tre manifestazioni appena descritte sono maschili, ma contengono in esse, le corrispondenti polarità femminili.

Ecco perché un corretto uso del suono produce un beneficio globale nella persona, agendo sia sull’aspetto solare (la parte destra del corpo), sia su quello lunare (la parte sinistra del corpo ), che, nella nostra visione occidentale, corrispondono all’aspetto razionale e all’aspetto emozionale.
Ida Sommovigo e Isabella Borghetti


Comments are closed.