RSS

Una delle note del cuore è il Sorriso

Condividi

Giuseppina e Dott. PepitaLo yoga del suono definisce il cuore come uno dei centri fondamentali per l’armonizzazione dell’essere umano.
Questo articolo scritto a quattro mani da due nostri amici e collaboratori: Giuseppina Taglioretti ( la più anziana tra noi 96 anni)  e da Franco Borghetti (il Dottor Pepita) vuole testimoniare ancora una volta dell’importanza di tornare a sorridere per ritrovare “l’apertura del cuore e il benessere nel profondo dell’anima”

scrive Giuseppina Taglioretti
La settimana prima di Natale il mio amico Franco di Ferrara, che dedica il suo tempo libero ai bambini molto sofferenti che si trovano in ospedale, presentandosi a loro come un vero clown di nome Pepita, è venuto a fare visita anche a noi.
Assistiamo al suo spettacolo, io, mia sorella e mio cognato (entrambi 87enni), mia nipote, la moglie e la figlia di Franco.
La porta che si apre al suono del campanello è accompagnata da un nostro stupito e ripetuto: “oh, oh” ed inizia l’allegria, che aumenta man mano che il sorprendente clown prosegue i giochi di prestigio, ma più che altro è la sua mimica ad essere esilarante! Si ride  a crepapelle e gli occhi brillano come gocce d’acqua illuminate da un raggio di sole.
Il divertimento per noi … non più giovanissimi…è stato veramente eccezionale e se Franco è riuscito a divertire noi, sono sicura che anche con i bambini la sua magia più grande sarà quella di riuscire a farli sorridere ed emozionarli.
Glielo auguro con tutto il cuore.

Condivisione del dr. Pepita
Con un po’ di anni alle spalle, credo di poter affermare in totale accordo con chi ha introdotto questa pagina che mi vede in compagnia della “zia Pinuccia” – una delle più straordinarie e nobili anziane signore che abbia mai incontrato nella mia vita – che “l’apertura del cuore” sia il punto focale, l’obbiettivo su cui si deve concentrare ogni ricercatore spirituale. Perché!? Una delle risposte possibili me la diede uno stupendo canuto signore filippino: “quando riusciamo ad aprire il chakra del cuore (pare proprio che sia tra i più intasati), permettiamo che il flusso di energia fluisca tra tutti gli altri chakra, apportando quei benefici, spirituali e fisici, che ben conosciamo”. Se potessi “passare” ad ognuno di voi lettrici/lettori l’emozione di quando, vestito da dr. Pepita, entro in una stanza d’ospedale o porgo un saluto ad un’anziana signora o a un baffuto signore d’altri tempi, beh, anche se per pochi istanti, una gioia irrefrenabile attraverserebbe tutto il Vostro essere. Faccio davvero una gran fatica a scrivere dell’immensa gratitudine che sento nel mio cuore per DIO che mi ha offerto questa opportunità di sorridere sempre più ( e il clown mi aiuta moltissimo a praticare l’auto-ironia infilandomi il naso rosso) e di far sorridere chi in quel momento è in difficoltà. 

Sui benefici poi del ridere di gusto ci sono studi che dimostrano quanti benefici fisici si verifichino praticando quest’antica Arte.


Comments are closed.